mercoledì 31 ottobre 2012

GUANCE DI VITELLO BRASATE

Le guance di vitello non sono facilissime da trovare. E' un piatto gustosissimo per l'inverno da servire con polenta o purè ......

Ingredienti per 4 persone:

1 kg. di guance di vitello, 100 gr. di farina, 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 rametto di rosmarino, 2 bacche di ginepro, 1 bottiglia di vino rosso (io uso cabernet), 500 gr. di pomodori pelati, 1 litro di brodo di carne, 1 patata intera (serve per assorbire il grasso della guancia), 100 gr. di farina, olio EVO, sale.

Preparazione:

Pulire le guance e tagliarle a pezzettoni (come per lo spezzatino). Spolverare di farina e rosolare in olio caldo. Tritare la cipolla, il sedano e la carota e unirli alla carne continuando a rosolare lentamente. Bagnare con il vino e farlo ridurre della metà, aggiungere i pelati, la patata e il brodo e continuare la cottura per circa 2 ore. Quando le guance sono morbide, se il sugo fosse ancora troppo liquido, levarle e farlo addensare. Servire con polenta o purè 

Io preferisco la cottura in pentola a pressione. In questo caso cuocere per circa 50 minuti.

martedì 30 ottobre 2012

COSCE DI TACCHINO AL FORNO CON PATATE

E' un classico secondo piatto, facile da preparare. Gli ingredienti utilizzati sono pochi e generalmente disponibili in tutte le cucine....

  
Ingredienti:

2 cosce (o fusi) di tacchino, 5 patate, 1 bicchiere di vino bianco, cipolla, erbe aromatiche, olio EVO e sale.

Procedimento:

In una teglia mettere la cipolla affettata sottile e l'olio. Unire le cosce (alle quali avrete praticato dei tagli trasversali), cospargerle di sale, di erbe aromatiche (salvia e rosmarino) e olio. Rigirare la carne nella teglia.


Infornare in forno preriscaldato a 230°-250° per 10 minuti, sfumare con il vino bianco. Continuare la cottura a 200° per un'ora. Unire le patate tagliate a pezzettoni lasciare in forno fino a cottura ultimata (circa un'ora).
Servire caldo.

Visto il lungo tempo di cottura, generalmente inforno 4 cosce. Le due rimanenti le congelo con un po' di fondo di cottura e al momento dell'utilizzo le inforno ancora congelate a forno caldissimo. Le patate, ovviamente, non si possono congelare ma vanno consumate.

STRUDEL DI MELE

Per lo strudel di mele le versioni sono tantissime sia per quanto riguarda la pasta, sia per quanto riguarda il ripieno. A me piace con una sfoglia leggera e croccante.....
 

Ingredienti:

Per la pasta: 250 gr. di farina, 1 cucchiaio di zucchero, 1 uovo, 50 gr. di burro ammorbidito, 5 cucchiai di acqua tiepida, 1 pizzico di sale.

Per il ripieno: 60 gr. di burro, 100 gr. di zucchero, 2-3 mele renette, 4 cucchiai di brandy, 1 cucchiaio di pangrattato, 1 pizzico di cannella, 80 gr. di uvetta, 25 gr. di pinoli, 10-12 noci, zucchero a velo.

Preparazione:

Impastare energicamente gli ingredienti per la pasta fino a quando sarà liscia ed elastica. Scaldare una casseruola, capovolgerla sulla pasta in modo da coprirla e far riposare per 30 minuti.

Sbucciare le mele, tagliarle a fette sottili e metterle in una ciotola con il brandy. Mettere a bagno l'uvetta. Far sciogliere il burro. Rosolare il pangrattato in un padellino. Mescolare in una ciotola lo zucchero con la cannella.

Riscaldare il forno a 180°.

Mettere la pasta su un telo infarinato e stenderla con il matterello fino ad ottenere un rettangolo spesso 1/2 cm. Infarinare le mani e passarle sotto la pasta allargandola fino a renderla sottilissima. Spennellarla con il burro fuso (tenerne da parte un po'), cospargere con il pangrattato, lasciando un bordo di 2 cm. Distribuite le mele, l'uvetta strizzata, i pinoli, le noci e il composto di zucchero.

Utilizzando il telo, avvolgere lo strudel chiudendo bene lungo i bordi. Farlo scivolare sulla placca coperta con carta forno e spennellarlo con il burro rimasto.



Cuocerlo nel forno, preriscaldato, per circa un'ora. Servire tiepido spolverizzato di zucchero a velo.