domenica 25 novembre 2012

FUGASSA VENETA O FOCACCIA VENETA

Da un po' cercavo la ricetta giusta per la fugassa veneta, quella soffice e profumata. Dopo vari esperimenti con ricette diverse ecco il risultato (come sempre le mie foto, purtroppo, non rendono giustizia...):



Ingredienti per uno stampo da 750 gr (mis. 18 x 6 h.):

Per la focaccia: 500 gr di farina per focaccia (io ho usato metà 00 e metà manitoba), 60 ml di latte tiepido, 3 uova, 3 gr di lievito disidratato, 100 gr di burro, 160 gr di zucchero, 1 bustina di vanillina, 15 ml di aroma spumadoro (si trova facilmente nei supermercati eventualmente sostituire con aroma arancia e limone o con scorza di arancia e limone), 1 cucchiaino di sale, zucchero in granella, qualche mandorla.
Per la glassa: 35 gr di mandorle pelate e tritate, 65 gr di zucchero, 25 gr di albume.

Preparazione:

Generalmente impasto nel pomeriggio e inforno il giorno dopo per assicurare le 12 ore di lievitazione.

Lievitino: Preparare un lievitino sciogliendo il lievito nel latte con 20 gr di zucchero e 100 gr di farina. Coprire la ciotola con carta pellicola e far lievitare per circa un'ora in luogo caldo (deve raddoppiare).

Per impastare è preferibile usare una planetaria.

Primo impasto: Unire al lievitino 200 gr di farina, 2 uova e 80 gr di zucchero. Impastare. Unire 50 gr di burro a temperatura ambiente e continuare ad impastare (deve incordare bene quindi la lavorazione può durare anche mezz'ora). Coprire con pellicola e fare lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).

Secondo impasto: Unire 200 gr di farina, 1 uovo, 50 gr di zucchero, la vanillina e l'aroma spumadoro. Impastare per circa un'ora finchè l'impasto si stacca dalla ciotola e forma un blocco unico. Coprire con carta pellicola e far lievitare fino al mattino dopo (circa 12 ore).

Sgonfiare l'impasto, formare una palla e metterla nello stampo (è preferibile sistemarlo già sulla placca per evitare poi di creare problemi alla lievitazione spostandolo). Quando l'impasto sarà arrivato al bordo dello stampo fare un tagli a croce e mettere sotto le 4 punte, alzandole delicatamente e poi richiudendole, qualche fiocco di burro. Coprire con la glassa (ottenuta battendo con un cucchiaio l'albume con lo zucchero e le mandorle), mettere qua e là le mandorle e cospargere con la granella.
Infornare a 200° per i primi 15 minuti abbassando poi a 180° per i rimanenti 40 minuti.

Aprire il forno e lasciar intiepidire prima di sfornare perchè altrimenti potrebbe abbassarsi.




.

lunedì 12 novembre 2012

PENNETTE AL RADICCHIO DI TREVISO E PUZZONE DI MOENA



Il puzzone di Moena è un formaggio da tavola tipico di Moena e si chiama così per il suo odore caratteristico ..... ossia per la sua "puzza". Ottimo per i primi piatti, per la fonduta.....

Ingredienti per 4 persone:

340 gr di pennette, 4 cespi di radicchio di Treviso tardivo, 125 gr di puzzone di Moena, 1/4 di cipolla, 50 gr di pancetta, vino rosso (io ho usato Cabernet Franc), 50 gr di pancetta a cubetti, olio, sale e parmigiano.

Preparazione:

Far rosalare la pancetta in una padella antiaderente, con la cipolla e l'olio. Quando la cipolla sarà trasparente unire il radicchio tagliato a pezzetti, spruzzare con il vino rosso e lasciare evaporare. Salare e continuare la cottura per 10 minuti a fuoco basso. Cuocere la pasta e una volta pronta farla saltare con il radicchio e il puzzone. Amalgamare bene finchè il formaggio si sarà sciolto  e servire con parmigiano.



mercoledì 7 novembre 2012

STRUDEL SALATO

Lo strudel salato mi piace perchè ogni volta è una novità, non ha mai lo stesso sapore. Per farcirlo uso infatti tutto quello che ho a disposizione in frigo, magari qualcosa che avanza, qualcosa che sembra interminabile ......

Ingredienti:

per la pasta: 250 gr di farina 00, 50 gr di burro, sale e acqua q.b.

per il ripieno: 1/2 cipolla, 1 carota, 1 zucchina, sedano, 1/2 peperone, spinaci, 1 patata, 1 manciata di fagiolini, 1 pomodoro (o qualche cucchiaiata di passata), formaggio, prosciutto, olio, sale.

Procedimento:

Far saltare tutte le verdure, tagliate a cubetti, in padella con l'olio e il sale. Far raffreddare.

Impastare la farina con il burro, il sale e l'acqua. Si dovrà ottenere una pasta morbida ma lavorabile. Avvolgere la pasta ottenuta in carta pellicola e mettete in frigo per 30 minuti. Mettere la pasta su un telo infarinato e stenderla sottilissima con il mattarello, ottenendo un rettangolo. Distribuire sulla pasta le verdute, il prosciutto e il formaggio o cubetti (io questa sera avevo mozzarella e caciotta). Utilizzando il telo avvolgere la pasta e formare lo strudel, chiudendo bene i bordi. Farlo scivolare sulla placca coperta con carta forno, pennellare con un po' di burro e infornare in forno preriscaldato a 180° per un'ora.

lunedì 5 novembre 2012

DADO VEGETALE

Da un po' di tempo preparo questo dado vegetale ottenuto seguendo una ricetta trovata in rete che ho, come sempre, modificato seguendo il mio gusto. Pur conservandolo in congelatore preferisco non produrne grandi quantità perchè mi piace, di stagione in stagione, aggiungere o sostituire qualche verdura.......

Ingredienti:

150 gr di sale grosso, 200 gr di carote, 100 gr di sedano, 1 cipolla, 3 foglie di salvia, 1 rametto di rosmarino, 1 mazzetto di prezzemolo

Procedimento:

Ricoprire il fondo di una padella antiaderente con il sale grosso e disporre sopra le verdure tagliate a pezzi non troppo piccoli e gli aromi tritati. Mettere il coperchio e far cuocere per un'ora a fuoco bassissimo. Quando le verdure saranno cotte frullare con tutto il liquido rilasciato e mettere in un recipiente adatto al congelatore.

Un cucchiaino di questo dado corrisponde più o meno ad un dado industriale.

A questo punto potrebbe essere anche trasformato in dado granulare mettendolo in forno a 160° dopo averlo versato in una teglia. Si lascia asgiugare rompendo mano a mano la crosta che si forma in superficie e mescolando perchè non bruci. Una volta pronto si fa raffreddare e si frulla per polverizzarlo.

 






domenica 4 novembre 2012

MEZZE PENNE ALLA VODKA



Le ho viste fare in TV e avevo un sacco di dubbi sul sapore della vodka in un primo piatto e invece sono da provare.
Come al solito ho messo mano a modo mio agli ingredienti......

Ingredienti per 4 persone:

Mezze penne rigate, 50 gr di pancetta dolce a cubetti, 1/4 di cipolla, 200 gr di passata di pomodoro, 3 cucchiai di panna, un bicchierino abbondante di vodka, olio, sale.

Procedimento:

Cuocere la pasta. In una padella antiaderente mettere un po' d'olio e cipolla tritata. Aggiungere la pancetta a cubetti e far rosolare. Unire il pomodo, il sale e portare a cottura. Versare la vodka e far sfumare 2 minuti. Spegnere il fuoco e unire la panna. Nel frattempo scolare la pasta e versarla nella padella, amalgamare e far insaporire. Servire.






 


venerdì 2 novembre 2012

CARDO GOBBO IN BESCIAMELLA

Ecco il cardo gobbo acquistato oggi. Sono quasi 4 Kg. di cardo......



Ingredienti:

1 cardo, 50 gr. di burro (circa), 50 gr. di formaggio grattugiato, 50 gr. di farina, 1/2 litro di latte, un limone, sale.

Preparazione:

Mondare i cardi privandoli dei filamenti e della pellicola esterna; tagliarli a pezzettoni lunghi 7-8 cm e tenerli a bagno in abbondante acqua acidulata con succo di limone.

Far bollire abbondante acqua e tuffare i pezzettoni di cardo per un paio di minuti. Scolarli e passarli sotto il getto dell'acqua fredda (così manterranno il loro colore).

Io uso la pentola a pressione: quando l'acqua bolle butto i pezzettoni, al sibilo la spengo, la faccio raffreddare e scolo immediatamente i cardi. A questo punto i cardi, una volta raffreddati, possono essere anche congelati. Al momento del loro utilizzo andranno scongelati e non usati direttamente perchè mantengono parecchia acqua.

Preparare la besciamella in una pentola abbastanza grande da contenere anche i cardi:  mettere a fondere 50 grammi di burro, aggiungere 50 grammi di farina setacciata  e mescolare con un cucchiaio di legno per stemperare tutti i grumi, rimettere sul fuoco. Aggiungere il 1/2 litro di latte "a filo" e proseguire la cottura continuando a mescolare fino a raggiungere la consistenza desiderata.
Togliere quindi dal fuoco e aggiungere sale e il formaggio grattugiato.

La quantità di besciamella è puramente indicativa perchè dipende dalla quantità di cardi che intendete cuocere. Non è necessario che li copra visto che durante la cottura il cardo rilascerà abbondante liquido, li deve semplicemente "amalgamare".

Mettere i cardi nella besciamella e a fuoco lentissimo portarli a cottura. Servirà circa un'ora.
Possono essere serviti caldi o a temperatura ambiente.




giovedì 1 novembre 2012

LASAGNE AL PESTO

 

Ingredienti per 4 persone:

lasagne, 1 patata lessata a cubetti, 1 manciata di fagiolini lessati al dente a tocchetti, parmigiano grattugiato.

Per il pesto: 1 mazzetto di basilico, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato, 30 gr. di pinoli, olio extravergine di oliva, sale, aglio (facoltativo).

Per la béchamel: 25 gr di farina 00, 1/2 l di latte, 25 gr. di burro, un pizzico di noce moscata, parmigiano grattugiato, sale.
Preparazione:
Preparare il pesto: mettere in un mortaio (io uso il mixer) il basilico, il parmigiano, i pinoli e il sale. Pestare fino ad ottenere un composto omogeneo che diluirete con l'olio extravergine di oliva versandolo a filo.

Preparare la béchamel: unire tutti gli ingredienti in una casseruola. Stemperare il tutto rimescolando velocemente fino a portare a bollore. Lasciar intiepidire.

Comporre la lasagna: unire il pesto alla béchamel. Mettere 2-3 cucchiai di questa salsa sul fondo di una pirofila, quindi uno strato di lasagne, un po' di salsa con un po' di patate e fagiolini. Continuare così a strati fino ad esaurimento degli ingredienti (fare 4 strati di pasta). L'ultimo strato sarà di salsa. Spolverare di parmigiano e infornare a 220° per 20 minuti. Fate gratinare per 5 minuti e, prima di servire, fate riposare per 10 minuti.
 
 

PETTO DI POLLO CON I PEPERONI

Ingredienti per 4 persone:
500 gr di petto di pollo, 1 peperone giallo, 1/2 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 300 ml di brodo, olio, sale.

Procedimento:
Mettere in un wok un trito di carote, cipolle, sedano con 2 cucchiai di olio e far soffriggere per 5 minuti circa. Aggiungere il peperone e il petto di pollo tagliati a listine e far insaporire. Coprire con il brodo caldo e proseguire la cottura con il coperchio per 10 minuti. Quando il pollo sarà cotto aggiustare di sale e togliendo il coperchio farlo asciugare. Servire caldo.

CROSTATA DELLA NONNA IRMA (CON MARMELLATA)



Questa è la crostata che la nonna mi preparava la domenica quando andavo da lei.....

Ingredienti:

1 uovo e 1 tuorlo, 5 cucchiai di zucchero, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaio di brandy, 50 gr. di burro, 1 cucchiaino di lievito per dolci, farina 00 q.b. (saranno circa 300 gr.), marmellata

Procedimento:

Sbattere per qualche minuto le uova con lo zucchero. Aggiungere il sale ed il brandy e continuare a lavorare. Unire il burro a temperatura ambiente, la farina e il lievito e impastare fino ad ottenere una pasta morbida ma non appiccicosa.

Il lievito di solito non si usa nella crostata, la mia nonna però ne metteva un po'. Io di solito mi regolo pensando a chi la deve consumare, se si tratta di bambini ad esempio ne metto un po' di più per renderla morbida.

Se lavorate velocemente la pasta non servirà metterla in frigo.

Tenere da parte poco meno di 1/3 di pasta, stendere la rimanente su carta forno fino ad ottenere un disco di circa 30 cm di diametro e spesso 3/4 mm. Sollevando delicatamente la carta deporla in uno stampo per crostate da 25 cm.
Spalmare la marmellata sul disco di pasta e con la pasta accantonata fare dei rotolini per formare la gratella.
Infornare in forno già caldo a 180° per 30 minuti.