mercoledì 26 novembre 2014

PANPEPATO

Il panpepato è un dolce di Natale tipico del centro Italia. Si fa utilizzando frutta secca e spezie impastate con cioccolato e miele. L'origine del suo nome è dovuta, appunto, alle spezie che vengono utilizzate che conferiscono al dolce il caratteristico sapore....

Ingredienti:
50 gr di mandorle pelate, 50 gr di nocciole, 50 gr di noci pulite, 50 gr di uvetta, 80 gr di cioccolato fondente, 100 gr di miele millefiori, 50 gr di arancia candita, 70 gr di farina 00, 1 pizzico di cannella, 1 pizzico di noce moscata, una bella macinata di pepe nero, 2 cucchiai di acqua, 1 pizzico di sale.

Procedimento:
Mettere a bagno l'uvetta. Tritare grossolanamente la frutta secca e il cioccolato fondente. Unire in una ciotola la frutta secca, il cioccolato, l'uvetta strizzata, l'arancia candita, il sale, la cannella, la noce moscata e il pepe. Mescolare. Far bollire in un pentolino il miele con 2 cucchiai di acqua e unirlo all'impasto mescolando con un cucchiaio di legno. Incorporare la farina lavorando l'impasto fino a formare una palla, che dividerete in 2 più piccole (potete lavorare l'impasto con le mani e, se bagnate, diventerà più facile). Disporre i panpepati su una teglia coperta con carta forno e infornare a 170° per 25 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare. Cospargere con zucchero a velo e servire a fette.

Il panpepato si può conservare per giorni, quindi può essere preparato con largo anticipo.

lunedì 17 novembre 2014

LENTICCHIE CON MARRONI DEL MONFENERA (o castagne)

Il tempo non è dei migliori e comincia anche a fare freddino, è il momento di portare in tavola un bel piatto di lenticchie. Si tratta di un legume versatile che può essere utilizzato in tantissime preparazioni: zuppe, insalate, contorni... e persino nei dolci. Oggi le accompagno ad un prodotto tipico della provincia di Treviso (zona in cui vivo): i Marroni del Monfenera......



Ingredienti (per 4 persone):
160 gr di lenticchie, 16 marroni del Monfenera (in alternativa potete usare 16 castagne, anche se i marroni risulteranno sicuramente un po' più dolci), 40 gr di lardo, 25 gr di burro, 1,5 litri di brodo vegetale (in alternativa potete usare del dado vegetale e 1,5 litri di acqua), 1 cipolla piccola, 1 rametto di rosmarino, 1 cucchiaino di aceto balsamico, noce moscata.


Procedimento:
Tagliare il lardo a tocchetti, unire le castagne, e farlo rosolare in padella con il burro finché diventa croccante. Tritare la cipolla con il rosmarino. In una pentola capiente, portare ad ebollizione il brodo, unire le lenticchie, il lardo con i marroni e il trito di cipolla e rosmarino. Cuocere per 45 minuti aggiungendo, se necessita, ancora un po' di brodo. A cottura ultimata unire l'aceto balsamico, un pizzico di noce moscata e mescolare delicatamente. Servire caldo.


Questo piatto può essere un ottimo contorno per accompagnare, ad esempio, il cotechino. Può diventare un sostanzioso piatto unico servito con dei crostini di pane tostato.



Partecipo con questa ricetta al contest di Kucina di Kiara





lunedì 10 novembre 2014

CREMA DI PISELLI SPEZZATI

La crema di piselli è una minestra buonissima e facile da realizzare, che si fa con ingredienti molto semplici. Si consuma fumante ed è quindi adatta per le fredde sere d'inverno....





Ingredienti per 4 persone:
300 gr di piselli spezzati, 1 cipolla piccola, 1 carota, sedano, 2 litri di acqua (oppure brodo vegetale), dado, olio extravergine d'oliva, sale.



Procedimento:
Lavare i piselli sotto l'acqua corrente utilizzando un colapasta. Metterli nella pentola a pressione, unire l'acqua (o il brodo), il dado, l'olio e le verdure intere. Portare ad ebollizione, schiumare e aggiustare di sale. Chiudere la pentola a pressione e al sibilo abbassare la fiamma e cuocere per 30 minuti. A cottura ultimata eliminare le verdure e passare il resto al passaverdure (o se preferite utilizzate il minipimer).
Servire la crema accompagnando con dei crostini fritti.


Se alla crema preferite una vellutata o una minestra basterà aggiungere del brodo, portando alla consistenza voluta.

Se non utilizzate la pentola a pressione il procedimento è lo stesso però servirà più liquido, visto che in cottura i piselli assorbono molta acqua. Il mio consiglio, però, è di aggiungere il liquido al bisogno.




martedì 4 novembre 2014

COTOLETTA AL FORNO

Adoro le cotolette ma, come ben sapete, detesto friggere e soprattutto odio l'odore di fritto che si diffonde in tutta la casa. Oggi ho voluto sperimentare per le mie cotolette una cottura "alternativa": quella al forno. Il risultato è stato più che soddisfacente. Le cotolette alla fine erano gustose tanto quanto quelle fritte, però risultavano più leggere visto il tipo di cottura e anche perché non ho usato uova.... 
 
Ingredienti (per 4 persone):
4 fette spesse di petto di tacchino (in alternativa potete usare petto di pollo, fettine di manzo, fettine di maiale....), 8 cucchiai di corn flakes non zuccherati, olio (se vi piace potete usare l'extravergine d'oliva, io ho preferito l'olio di mais), parmigiano grattugiato, sale.
 
Procedimento:
Tritate i corn flakes, versarli in un piatto e unire una bella manciata di parmigiano. Aggiustare di sale. Passare le fettine di carne nell'olio (senza esagerare ma in modo uniforme) e dopo nella panatura, pressando con le mani per farla aderire.
Accendere il forno a 200°, foderare una teglia con carta forno e disporre le cotolette. Infornare per 15 minuti, girandole a metà cottura.
Servire calde.
 

domenica 2 novembre 2014

PARMIGIANA DI MELANZANE GRIGLIATE

La parmigiana di melanzane è un piatto molto gustoso che tradizionalmente viene preparato con le melanzane fritte. Io preferisco la variante "light" con le melanzane grigliate. Devo dire che c'ho messo un po' per convincermi a provare questa ricetta, immaginavo che la parmigiana perdesse il suo caratteristico sapore e invece mi sono dovuta ricredere...
 

Ingredienti:
2-3 melanzane (io ho preferito le viola ed erano belle grandi, circa 800 gr di 2), 500 ml di passata di pomodoro, 3 mozzarelle, cipolla, basilico, parmigiano, olio extravergine d'oliva, sale.
 
Procedimento:
Lavare le melanzane, eliminare le estremità e tagliarle a fette dello spessore di circa 1 cm. Grigliarle su una piastra rovente (durante la cottura salare e dare un leggero giro d'olio) e metterle da parte. Far soffriggere la cipolla con poco olio, unire la passata di pomodoro, 2-3 foglie di basilico, salare e far cuocere per circa 10 minuti.
Mettere sul fondo di una pirofila qualche cucchiaiata di pomodoro (nella foto vedete dei recipienti adatti alla congelazione. E' un piatto che si adatta bene ad essere congelato quindi mi piace prepararne sempre un po' in più), fare uno strato con le melanzane, coprire con le fette di mozzarella e spolverizzare con il parmigiano. Continuare con gli strati fino ad esaurire gli ingredienti. L'ultimo strato sarà fatto di melanzane, salsa di pomodoro e parmigiano.
Cuocere in forno caldo a 200° per 30 minuti. Lasciar riposare una decina di minuti prima di servire.
 
Se congelate questo piatto, al momento di consumarlo, mettere il contenitore direttamente in forno a temperatura moderata e servire appena le melanzane saranno ben gratinate.
 

mercoledì 29 ottobre 2014

PENNETTE CON CALAMARI E BROCCOLI SICILIANI

Ho visto questo primo piatto in televisione a "La prova del cuoco", mi sembrava invitante e l'ho voluto provare. Ovviamente, come sempre, c'ho messo del mio: ho sostituito l'aglio con la cipolla, ho "ridimensionato" la quantità di broccolo (visto che io, praticamente, non uso mai broccoli perchè in casa non piacciono a nessuno...) e ho omesso i peperoni cruschi che andavano fritti e sbriciolati sopra la pasta. Avevo visto bene, ne è infatti uscito un buonissimo primo piatto invernale.......
 
 
Ingredienti x 4 persone:
320 gr pennette, 300 gr di calamari tagliati ad anello, 200 gr di broccolo siciliano, vino bianco q.b., 1 cipolla piccola, olio extravergine di oliva, sale.
 
Procedimento:

Mettere in una padella antiaderente 2 cucchiai d'olio e un po' di cipolla affettata sottile, unire i calamari e rosolare. Sfumare con il vino, aggiustare di sale e portare a cottura. Tagliare il broccolo e rosolarlo con l'olio e la cipolla (io l'ho lasciata intera e tolta prima di frullare). Regolare di sale, frullare fino ad ottenere una crema e unire ai calamari. Cuocere le pennette in abbondante acqua salata, scolare e saltare con la crema di broccolo e i calamari.
Servire caldo.
 
 

 


 

venerdì 10 ottobre 2014

ORECCHIETTE CON RUCOLA E POMODORINI (PASTA FREDDA)

Quella che vi propongo è una pasta fredda..... E' un piatto che avevo servito ad un'amica a pranzo a agosto ed ora mi chiede di avere la ricetta. La pasta fredda, ormai, è "fuori stagione" ad ottobre ma è sempre una comodità per chi deve preparare i pasti in anticipo e magari consumarli in un ufficio dove non è possibile riscaldarli.
 
 
 
Ingredienti per 4 persone:
250 gr di orecchiette, 1 mazzetto di rucola, pomodori ciliegino, bocconcini di mozzarella, 1 carota, olive nere, pecorino romano, origano, olio extravergine d'oliva, sale.
 
Procedimento:
Tagliare la carota a rondelle e lessarla in acqua bollente salata. Far raffreddare. Nel frattempo cuocere anche la pasta al dente e, dopo averla scolata, farla raffreddare. Tritare finemente la rucola e metterla in un recipiente capiente con la pasta unendo, poi, i pomodorini tagliati a metà, i bocconcini di mozzarella, la carota e le olive. Amalgamare il tutto con un po' di origano, abbondante pecorino grattugiato, qualche cucchiaiata di olio e sale. Riporre in frigo per un'ora circa prima di servire.