martedì 1 gennaio 2013

PINZA DELLA BEFANA

E' il momento di preparare la pinza, dolce tipico della tradizione veneta, che si consuma la sera del 5 gennaio durante il Panevin accompagnata da un buon bicchiere di vin brulè. I Panevin sono dei grandi falò propiziatori dai quali, mentre bruciano, si ottengono previsioni sul nuovo anno in base all'orientamento del fumo e delle faville.....

Ingredienti (per 6 persone):
250 gr di farina gialla di mais, 100 gr di farina 00, 50 gr di uvetta sultanina, un bicchierino di grappa, 100 gr di burro, 150 gr di zucchero, 50 gr di fichi secchi a pezzetti, 50 gr di pinoli, 1 cucchiaio di scorza grattugiata di arancia, 1 cucchiaino di semi di finocchio, un pizzico di sale, zucchero a velo.
 
Procedimento:
Preparare la polenta versando in un litro d'acqua, portato a bollore e salato, la farina gialla. Cuocere per circa mezz'ora, continuando a mescolare con l'apposito mestolo di legno.
Nel frattempo mettere a bagno l'uvetta nella grappa. Quando la polenta sarà pronta, senza grumi e non troppo densa, levare dal fuoco e far raffreddare per 10 minuti.
 
Impastare la polenta con gli altri ingredienti, aggiungendoli uno alla volta: amalgamare la farina bianca, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, i semi di finocchio, la scorza d'arancia, i fichi, i pinoli e infine l'uvetta (strizzata dalla grappa). Si otterrà un composto abbastanza denso.
Coprire una tortiera con carta forno, versare il composto e infornare per circa un'ora e mezza in forno preriscaldato a 170°. Sfornare, far raffreddare un po', sformare e cospargere con zucchero a velo.
 
 








 



Nessun commento:

Posta un commento