domenica 24 novembre 2013

PIZZA AL PIATTO


Vi ho già parlato di pizza in altre occasioni, questa si differenzia dalle altre per il metodo di cottura. Questa volta, infatti, anziché il forno tradizionale ho usato il fornetto Ferrari e il risultato finale è una pizza con un gusto molto simile a quella cotta nel forno a legna, quella che si mangia in pizzeria per dirla tutta.  Lo stesso tipo di cottura si può ottenere nel forno tradizionale, abbinando il grill all'utilizzo di una refrattaria.



Ingredienti x 3 pizze:

La farina utilizzata per questa pizza è una farina 1 per pizza e focacce, macinata a pietra, del Molino Bertolo

350 gr di farina, acqua q.b. (circa 250 gr), 1 gr di lievito disidratato, 1 cucchiaio di olio EVO, 1 cucchiaino di zucchero, sale.

Procedimento:

Per impastare e far lievitare la pasta della pizza utilizzo la macchina da pane. In alternativa potete utilizzare la planetaria o impastare pazientemente a mano. Una volta impastato tenere la ciotola al caldo e far lievitare per almeno 2 ore.
 
Mescolare il lievito e lo zucchero con la farina, aggiungere l'acqua ed avviare la mdp. Unire l'olio e il sale. Lasciar lievitare.
 
Cottura con il fornetto:
Scaldare per 10 minuti il fornetto a temperatura 2,5. Dividere la pasta in 3 parti e stendere i 3 dischi, dopo aver infarinato il tavolo. Infilare sotto la pasta, dopo averla infarinata, la pala per infornare. Stendere la salsa di pomodoro, unire il sale e l'olio. Infornare per 3 minuti aumentando la temperatura a 3. Aprire il forno, terminare di farcire con ciò che preferite, richiudere il forno e lasciar cuocere per altri 3 minuti.
Nel frattempo avrete preparato la seconda pizza. Nel tempo in cui si impiatta la prima e si  inforna la seconda (ovviamente se si tratta di un paio di minuti) lasciare il fornetto aperto, questo permetterà alle resistenze di accendersi per una migliore cottura.
 
 
Cottura in forno con la refrattaria:
Mettere la refrattaria nella parte più alta del forno, più vicino possibile alle resistenze superiori. Accendere il forno al massimo della temperatura (nel mio 290°). Quando il forno è in temperatura attendere 10 minuti in modo che la refrattaria sia ben calda. Accendere la resistenza sopra, attendere qualche minuto e infornare la pizza, già farcita, con la pala. Cuocere per circa 4 minuti.
Tra una pizza e l'altra attendere qualche minuto in modo che la refrattaria riprenda temperatura.





 

Nessun commento:

Posta un commento