lunedì 14 ottobre 2013

CALAMARI GRATINATI

In questo periodo le carni del calamaro sono particolarmente delicate e avendoli trovati di media misura ho deciso di lasciarli interi e di farli ripieni. Mi incuriosiva parecchio la ricetta di Paoletta, che lei definiva squisita e che squisita lo è davvero. E' un po' diversa dalle solite perchè nel ripieno non c'è pomodoro, non ci sono patate, non ci sono spezie particolari....., tutto il sapore è dato da un bel pezzo di provola.


Ingredienti per 3 persone:
6 calamari medi, provola, pane grattugiato, cipolla (se vi piace potete usare aglio), olio extra vergine d'oliva, prezzemolo, sale.

Procedimento:
Pulire e lavare i calamari.

(Staccare i tentacoli. Asportare le interiora e la penna cartilaginosa infilando un dito nella sacca. Eliminare la pelle esterna e le pinne dalla sacca, ed infine il becco dai tentacoli).

In una ciotola mescolare il pane grattugiato con un trito di cipolla (o aglio) e prezzemolo, un filo d'olio e sale. Unite le sacche dei calamari rigirandole in modo che il composto si attacchi.
Tagliare delle fettine di provola (più o meno della misura del calamaro) e metterne una in ogni sacca, chiudendola poi con i tentacoli.
Disporre in una teglia oliata e infornare a 200° per 15-20 minuti. Servire caldo.








Nessun commento:

Posta un commento