venerdì 11 ottobre 2013

CROSTINI CON PESTO DI POMODORI SECCHI

Per me il pesto è sempre stato quello alla genovese e non mi ero mai cimentata nella preparazione di pesti "diversi". Ho invece scoperto che ci sono delle ottime alternative che vale la pena di provare, una di queste è il pesto di pomodori secchi. Si tratta di un pesto dal gusto deciso, meno delicato di quello alla genovese ma a me è piaciuto moltissimo. L'ho gustato sulle fette di pane tostato, ma lo utilizzerò sicuramente anche sulla pasta....
 
Ingredienti x 4 persone:
100 gr. di pomodori secchi,  15 gr. di pinoli, 10 gr. di  mandorle, 10 foglie basilico, peperoncino, olio extra vergine d'oliva.

Le quantità sono puramente indicative infatti, volendo, potete aumentare i pinoli eliminando totalmente le mandorle o viceversa, mettere più o meno basilico e più o meno peperoncino secondo i vostri gusti.
Per la conservazione del pomodoro secco si utilizza il sale e una parte di questo viene trattenuta nonostante vengano sbollentati quindi, generalmente, non serve aggiungere sale al pesto.


Procedimento:
Lavare i pomodori. Portare a ebollizione dell'acqua nella quale verserete 20 ml di aceto, aggiungere i pomodori e sbollentarli per 5 minuti. Scolarli e farli asciugare in un tovagliolo. Porre nel frullatore i pomodori, i pinoli, le mandorle, il basilico, poco peperoncino. Frullare il tutto aggiungendo l'olio a filo fino ad ottenere una crema.
Spalmare il pesto ottenuto sulle fette di pane precedentemente tostate.

Il pesto eventualmente avanzato può essere riposto in un barattolo, coperto con olio EVO e conservato in frigo per qualche giorno.


 

Nessun commento:

Posta un commento